Domori e Galup insieme per rilanciare Streglio

DOMORI annuncia l’acquisizione della storica azienda piemontese del cioccolato STREGLIO, comprensiva dello stabilimento in None. L’operazione, che prevede un investimento nei prossimi 24 mesi di una decina di milioni di Euro e che conferma il profondo legame di DOMORI con il territorio, garantirà all’Azienda un’area di 36.000 metri quadri di superficie, nella quale sorgerà una vera e propria “cittadella del cioccolato” completamente immersa nel verde ed inizialmente delle dimensioni di circa 12 mila metri quadrati: sarà una vera e propria vetrina per l’azienda dove ci sarà spazio per attività culturali e didattiche come il museo del cioccolato e i laboratori di pasticceria per gli appassionati grandi e piccini.

Il solo marchio STREGLIO è stato ceduto a GALUP, altro importante marchio storico dolciario piemontese, con cui Domori collabora da anni: una splendida opportunità di sinergia territoriale che vedrà DOMORI produrre per GALUP, presso il proprio stabilimento, parte dei prodotti a marchio STREGLIO.

Hanno assistito DOMORI nell’operazione MDT Studio Legale, in persona del Partner Marco Di Toro, e Studio CMFC, in persona del Partner Emanuele Chieli, per la parte fiscale.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram